Ti chiedo scusa mare. Luciano Mondello

Considero prigione qualsiasi posto da cui non si vede il mare.

Ti chiedo scusa mare

“Ti chiedo scusa mare
per tutti gli uomini.
A te e a tutte le tue
creature.
Ai pesci e ai tanti animali
che vivono nel mare e per
il mare.
Ai tanti uccelli che si nutrono grazie a te.
Al cielo e alle nuvole che si alimentano
delle tue acque.
Chiedo scusa alla terra che grazie alle
piogge nutre le sue piante
e agli animali che si nutrono di piante
e di erba.
E chiedo scusa ai bambini e ai loro
figli che verranno perché non siamo
stati capaci di custodire un bene così
prezioso.”-

  • Luciano Mondello