Notizie utili

Recenti dati del CNR (Il Consiglio Nazionale delle Ricerche) lo confermano: gli avvistamenti di meduse nel Mar Mediterraneo sono decuplicati negli ultimi 10 anni. Nonostante non tutte le meduse siano urticanti per l’uomo, è bene sapere quali sono le buone pratiche da adottare in caso di contatto con uno di questi organismi.

Complice del boom di meduse osservato negli ultimi anni è l’innalzamento della temperatura delle acque dovuto ai cambiamenti climatici. Come riportato da National Geographic, l’aumento delle temperature favorisce la riproduzione di molte specie: nella fase sessile, ovvero quando le meduse si trovano allo stadio polipoide, determinate condizioni di salinità, temperatura e disponibilità di prede portano alla formazione dei bloom stagionali di meduse.

Se ne dicono tante sulle punture (in verità le meduse non pungono, si tratta di uno sfregamento) delle meduse e molto spesso i rimedi “sentito dire” fanno quasi più male della medusa stessa.

Entrando accidentalmente in contatto con una medusa, generalmente trasportata dalle correnti, le cellule si attivano grazie a particolari recettori e dei filamenti urticanti vengono estroflessi al tocco alla sorprendente velocità di 2 m/s. Al contatto con la pelle, questi organuli rilasciano il loro veleno che può essere più o meno urticante per l’uomo.

Se si viene urticati da una medusa la prima reazione da avere è quella di mantenere la calma, uscire dall’acqua e sciacquare la parte colpita con acqua di mare facendo attenzione che non siano rimaste parti dei tentacoli della medusa sulla zona di pelle colpita.

Fare molta attenzione a probabili reazioni allergiche, se il caso, recarsi subito al Pronto soccorso più vicino.

Non usare rimedi improbabili come sfregamenti di cipolla, aceto o alcol.

Si può usare una crema cortisonica anche se gli effetti sono un po’ più ritardati

Mentre è utile per curare al meglio la puntura di medusa, usare gel astringente al cloruro di alluminio, il gel ha un’azione antiprurito che da un sollievo immediato, oltre a bloccare la diffusione delle tossine. Dopodiché avvolgilo con una garza e poi attendi che il fastidio passi.